fbpx

L’acqua è la kryptonite delle costruzioni in legno

Come difendere le costruzioni in legno dall’acqua e dall’umidità

L’acqua è la kryptonite delle costruzioni in legno. Come Superman non era immune alla kryptonite, così il legno di una casa prefabbricata non lo è con l’acqua. Se una casa di legno  è a contatto diretto senza nessuna protezione con l’acqua piovana, con quella del terreno che può provocare l’umidità di risalita, con il vapore acqueo della nebbia durante le stagioni che avvolgono la casa avrà una vita breve.

Per fortuna costruire case di legno fin dalla notte dei tempi ha fatto in modo di inventare, testare e utilizzare dei metodi costruttivi e isolanti che hanno permesso alle costruzioni in legno di poter essere edificate persino in zone con un alto tasso di umidità o con piogge insistenti per buona parte dell’anno facendole durare per decenni.

Proteggere la casa da

Pioggia

La pioggia non la si può bloccare ma alla fine non è neanche il problema principale. Lo è l’acqua che si accumula sulle costruzioni in legno. Ed è qui che iniziano i problemi. Se l’acqua resta stagnante nei pluviali, sul tetto, nelle pareti o nelle zone circostanti alla casa e con lei foglie e rami, l’umidità tarderà ad andarsene e avrà tutto il tempo di far danni. Ecco perché ti consiglio di fare la pulizia dei pluviali e delle grondaie, e di dare un’inclinazione al tetto (quando la casa di legno prefabbricata è in fase di costruzione)  in modo da far scorrere via l’acqua e non fare pozzanghere e ristagnare. Se proprio non puoi rinunciare al tetto piano e anche al balcone o al terrazzo, ricordati che devono avere uno strato impermeabilizzante molto potente. L’acqua non deve in alcun modo passare al di sotto di ciò.

Come non deve passare nello strato tra l’intonaco e il capotto termico esterno che protegge la casa dai freddi inverni e dalle roventi estati. Se nelle pareti della casa in legno vi sono delle microlesioni l’acqua potrebbe farsi strada fino ad arrivare all’isolamento termico e, a seconda del materiale con il quale è realizzato, danneggiarlo. Una volta che l’acqua riesce ad arrivare a questo strato delle costruzioni in legno ci possono essere dei problemi persino a livello strutturale perché l’umidità è dentro e non basterà una calda giornata di sole per farla andare via.

Neve

La neve prima o poi si scioglie sempre e diventa acqua. Anche in questo caso si devono seguire le indicazioni scritte qua su. Quando la neve tarda a sciogliersi può capitare che in caso di micro fessurazioni o fori, l’acqua riesca a farsi strada. E se la temperatura esterna è così bassa da farla ghiacciare si creano i presupposti per un possibile danno. Ecco perché è importante isolare bene e rendere impermeabili alcuni punti delicati della propria casa.

Umidità di risalita

L’umidità di risalita è una delle cose più rognose da mandare via quando raggiunge l’interno della casa. Ecco perché, in questo caso, come non mai la frase prevenire è meglio che curare è da seguire alla lettera. Per evitare che una casa di legno soffra per l’umidità di risalita basterà realizzare un rialzo con dei cordoli in cemento armato di 10-30cm da posizionare tra il terreno e la base della casa.

Oppure si può realizzare un marciapiede attorno al perimetro della casa con una pendenza dalla facciata verso il giardino per fare in modo che l’acqua scorra e non stagni. Un’altra soluzione è quella di scegliere di posizionare sopra il marciapiede o sopra un’altra base, delle piastrelle per esterni che hanno una canalina che drena facendo passare l’acqua da sopra a sotto terra. Nel punto in cui il marciapiede o le piastrelle si attaccano alla facciata si devono posare delle guaine o malte impermeabilizzanti.

Umidità atmosferica

L’umidità atmosferica di per sé non è un problema. Lo diventa quando si somma a una delle situazioni descritte poco più su. Vestirà il ruolo di aggravante della situazione. In ogni caso pensare a delle pitture per esterni specifiche è sempre cosa buona e giusta.

Isolare una casa di legno dall’acqua è molto importante e richiede l’utilizzo di tecniche e materiali specifici. Contattaci, per proteggere la tua casa dalla sua nemica numero uno.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin