come costruire casa da zero 1° parte

Abbiamo già parlato dei costi di una costruzione edile e abbiamo sempre sottolineato la difficoltà di dare una valutazione economica visto la molte variabili di un edificio. In questi articoli, sul costo di costruzione, cerco di dare una valutazione in grandi linee per far comprendere la spesa che possiamo incorrere nell’opera.

Quando parlo di costo di costruzzione non posso pensare i tanti argomenti che questo tema scuscita in me, purtroppo arrivo sempre alla solita conclusione: non posso fare a menno della qualità. Purtroppo si…. e questo mi crea qualche difficoltà a fare un conteggio su basi astratte, ma cerchero di provarci ugualmente.

Voglio far presente che alla fine dell’articolo c’è un link per visionare tutti gli articoli che trattano il costo delle costruzion edili.

Anche in questo caso, visto la complessità dell’argomento, divido in due l’argomento, la prima parte riguarda la parte dell’impresa edile, la seconda riguarda tutte quelle opere eseguite normalmente da altre ditte.

casa da zero introduzzione

Quando ci si trova nella situazione di dover decidere se costruire casa, acquistarla, oppure ristrutturarne una, non è mai facile capire quale sia la scelta più adeguata.

Nel caso tu stia prendendo in considerazione la prima ipotesi, una delle cose fondamentali da chiedersi è: quanto costa costruire una casa da zero? Non è semplice rispondere a questa domanda perché sono molte le variabili da considerare: il terreno su cui costruire, i metri quadri, i materiali da utilizzare, la scelta della zona, i costi della ditta costruttrice o dei diversi professionisti, gli impianti, le finiture e tanto altro.

Insomma, gli elementi da considerare non sono pochi, ma non spaventarti in questa piccola guida andremo a prendere in esame mediamente quali sono i prezzi per la costruzione di una casa e anche i passaggi tecnici e burocratici da realizzare per procedere con i lavori.

Quella dell‘autocostruzione della casa è una scelta impegnativa, ma che presenta anche molti vantaggi come per esempio la possibilità di decidere il tipo di struttura e la suddivisione degli spazi, decidere quali materiali utilizzare e gli impianti termici e idraulici più convenienti, per risparmiare sui consumi personalizzando gli ambienti abitativi secondo il tuo stile.

Un bel esempio di autocostruzione lo trovi descritto nell’articolo: Consigli su come costruire casa in bioedilizia qui riporto un intervista ad una famigli che hanno iniziato questo percorso.

Il desiderio di istituire, la ricerca di vivere in armonia con la natura, il bisogno di autonomia per ciascuno dei tre membri della famiglia, il basso budget (inteso come l’ottimizzazione delle risorse e degli spazi) e la frase :

“C’è sempre un altro modo di fare le cose e un altro modo di vivere”,

sono stati il punto di partenza per la progettazione.

Purtroppo visto la complessità di una costruzione edile probabilmente commetterai degli errori che andranno ad influenzare la qualità della tua costruzione edile. Vale la pena risparmiare dei soldi a discapito della qualità, comfort e del benessere? C’è anche da precisare che con l’autocostruzione, se ci saranno dei problemi nella tua costruzione edile non hai nessuna garanzia.

Come costruire una casa da zero: ecco tutti i passaggi

Innanzi tutto, vediamo brevemente quali sono le prime fondamentali fasi per costruire una casa e per poter dare il via ai lavori. Un discrimine importante è dato dal possesso o meno di un terreno: nel caso in cui tu ne sia già proprietario avrai un elemento significativo in meno da considerare, e soprattutto si dimezzano i costi per costruire una casa da zero.

Se invece non possiedi un terreno, il primo passaggio è quello di cercarne uno edificabile e di vincolarne la vendita alla concessione edilizia in modo da assicurarti la possibilità di poter realizzare i lavori di costruzione.

Il passaggio successivo consiste nella definizione e stesura del progetto da parte di un tecnico specializzato; in seguito, dovrai presentare il progetto agli uffici tecnici del tuo comune che, infine, presenteranno il documento alla commissione edilizia di competenza.

La parte del progetto rappresenta un punto fondamentale della nostra costruzione edile e che deve essere supportata da una brava impresa edile. qui vi suggerisco l’articolo: Come costruire casa 7 consigli dove riporto alcune annotazioni da tenere presente in una costruzione edile.

Costruire una casa ecologica, ecosostenibile migliora la nostra vita e diminuisce il nostro impatto sull’ambiente.

Una casa ecologica ed ecosostenibile è per definizione un’abitazione progettata, costruita ed arredata in maniera tale da prediligere la scelta dei materiali, l’efficienza energetica, la riduzione dei consumi energetici, l’uso di energie rinnovabili e di elettrodomestici sempre più intelligenti. Una casa dove comfort abitativo e prestazioni vengono sviluppate di pari passo.

Una volta ricevuta l’approvazione della commissione dovrai ottenere la concessione edilizia. Per poter avere questi permessi, sarà necessario sostenere i costi relativi al contributo di costruzione dal cui pagamento sono esenti solamente gli agricoltori che dimostrino che quella presa in esame è una zona agricola da utilizzare secondo un piano aziendale presentato nel progetto.

Questi oneri comprendono:

  • oneri di urbanizzazione primaria relativi a strade residenziali, parcheggi, rete idrica, elettrica, spazi verdi, ecc;
  • oneri di urbanizzazione secondaria che fanno riferimento a centri sociali, asili nidi, scuole, mercati ed impianti sportivi di quartiere, ecc;
  • costi di costruzione.

Questi elementi sono ovviamente da considerare nella valutazione del costo per la costruzione di una casa anche perché si tratta di una spesa non indifferente che varia da comune a comune. Mediamente per una casa di 100 mq gli oneri di urbanizzazione variano tra i 1.200/1.500 €, mentre quelli di costruzione tra i 5.000/6.000 euro.

Quanto costa costruire casa da zero al metro quadro

Una volta realizzata una panoramica su tutti i passaggi per la costruzione di una casa, andiamo a considerare in dettaglio i principali elementi da prendere in esame quando si valutano i costi per la costruzione di una casa nuova.

Fermo rimanendo che è molto difficile stimare delle cifre precise a causa dei tanti fattori e variabili che possono entrare in gioco, proviamo a capire mediamente quali potrebbero essere i principali costi da sostenere:

  • scavi e movimenti di terra e costruzione;
  • impianto elettrico;
  • impianto idraulico;
  • impianto termico;
  • allacci luce, acqua, gas;
  • coibentazione.

Costo scavi e movimento terra per la costruzione di una casa

Uno dei primi elementi da considerare riguarda i costi degli scavi per le fondazioni di una casa. Considerando che i costi variano ovviamente in base alla ditta di costruzione, alle condizioni del terreno e alla zona dell’abitazione, parliamo di un prezzo che va dai 15.000 ai 20.000 euro, senza tener conto di eventuali problemi ed imprevisti che potrebbero comportare ulteriori spese.

Per innalzare le murature della nostra costruzione edile fondamenta tetto pareti interne intono esterno ed interno si parla di una spesa che varia dai 70.000 ai 100.000 euro.

E qui si apre un mondo sulla qualità della costruzione edile e sulle imprese edili sull’intonaco ho parlato già molte volte ma, visto l’importanza delle murature vi consiglio di leggere l’articolo: I segreti delle murature nell’edilizia

Ed eccoci al cuore dell’edilizia e nell’anima della bioedilizia. Ogni impresa edile deve conoscere a pregi e difetti dei materiali che usa e  oggi iniziamo a parlare di murature, un argomento talmente vasto e complesso che racchiude molti segreti che a loro volta vanno ad influenzare altri di argomenti, come l’acustica o l’isolamento. 

Come promesso all’inizio dell’articolo qui sotto trovate il link con tutti gli articoli che trattano i costi di costruzione edile.

Considerando che questo articolo ci tornerà utile per quando parliamo di case passive, qui sotto vi metto il link con tutti gli articoli, che parlano o danno consigli, sulle costruzione di case.

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città storiche come Treviso, Venezia, Verona… dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

come costruire casa da zero 1° parte

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

La nostra soluzione per te

Appartamenti in vendita

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin rutrum euismod dolor, ultricies aliquam nulla off maxfr mous accumsan.