fbpx

consigli come costruire casa

“L’architettura è un fatto d’arte, un fenomeno che suscita emozione, al di fuori dei problemi di costruzione, al di là di essi.”

LE CORBUSIER

Con questa frase del famoso architetto Le Corbusier voglio iniziare questo articolo, l’edilizia è un arte e poche imprese edili lo hanno capito e non parlo solo a livello estetico ma anche a livello di lavorazione: posare un mattone ha alle spalle 2000 anni di storia che ci ha portato alla perfezione, fare un intonaco ha una sua ben precisa tecnica e ricette di 2000 anni, per non parlare di tecnologie che vanno a integrare la casa.

Chi siamo noi per non considerare questa arte nel costruire!!!

Il cliente ha sempre ragione e i soldi ne fanno da padrone, qualcuno mi dirà; ben venga questo cliente che da lavoro a tutte le imprese che altro non fanno che costruire, ma il cliente che vuole la vera arte nel costruire troverà a fatica quelle poche imprese che credono in questa pura poesia che sara scritta e visibile a tutti per molti anni.

Ma allora come costruire casa

Quante sono le persone che giornalmente si trovano ad affrontare problemi relativi alle loro abitazioni,da costruire, ristrutturare, restaurare o semplicemente da apportare modifiche modeste di ordinaria manutenzione; non sanno nulla dell’edilizia e non riescono neppure a formulare, nel loro interesse, le domande più semplici, o addirittura discutere prodotti o soluzioni alternative, perdendoci in denaro e soddisfazione personale.

Negli articoli: Come costruire casa…. vado a descrivere e a dare alcuni consigli su alcuni particolari costruttivi (in questo caso sul’intonaco), il consigli più importante è nella scelta dell’impresa edile che deve essere competente e presente, quindi scegliete accuratamente l’impresa edile.

Una buona impresa edile vi darà molti consigli su tutte le fasi della vostra costruzione edile e molte volte facendovi risparmiare molti soldi.

N.B. a fine articolo, tra i vari collegamenti che possono interessarti sul tema di questo articolo, c’è il collegamento: costruire casa che ti mostrerà tutti gli articoli inerenti a questo tema.

come costruire casa come funziona….

Si alimenta con il sole e si rinfresca con la bassa temperatura del sottosuolo.

È “carbon free”, cioè senza emissioni, ed è intelligente: la stazione meteo sul tetto, collegata ai sensori nel terreno, inibisce l’irrigazione in caso di pioggia o neve, gli impianti – fotovoltaico, solare e geotermico – comunicano tra di loro e si compensano “scambiandosi” energia.

Nel frattempo un sistema domotico gestisce e monitora tutte le arterie di questo complesso e perfetto corpo abitativo. È la casa al top, certificata in classe A+.

Alle spalle però un anno di progettazione, notti trascorse a studiare le tecniche costruttive, gli impianti di nuova generazione e a bombardare di mail i tecnici, perché per raggiungere alti standard qualitativi bisogna avere le idee chiare fin dall’inizio.

E tanta passione, pazienza e determinazione: Con la quantità di documenti corredati da immagini che si pruduce possiamo creare un archivio fotografico. Un viaggio in cantiere per scoprire un progetto, che è anche un progetto di vita, un impresa edile all’altezza del progetto… e via si inizia l’avventura in cantiere.

come costruire casa il successo

Alla base del successo c’è la progettazione integrata e una brava impresa che segua tutti i lavori.

Il livello interrato o una stanza dedicato agli impianti, una vera e propria “sala termica” che ospita tre tipologie di sistemi per produrre l’energia: il fotovoltaico che trasforma i raggi solari in elettricità per alimentare tutti i dispositivi, come il piano cottura, i led e la pompa di calore (non c’è gas metano, tutto funziona con l’energia elettrica), il solare termico per scaldare l’acqua calda sanitaria, il geotermico, tecnologia poco usata in Italia (soprattutto per la burocrazia), ma utile per rinfrescare gli ambienti a costo zero, con un sistema a pavimento che sfrutta le basse temperature del sottosuolo.

come costruire casa le caratteristiche

Ogni scelta progettuale contribuisce a migliorare l’efficienza energetica e il comfort abitativo: l’involucro ben coibentato garantisce l’isolamento termico e acustico, grazie a pareti e tetto con strati isolanti, finestre con tripli vetri bassoemissivi, la ceramica di colore chiaro posta all’esterno che riflette i raggi solari.

A ciò contribuiscono il sistema di riscaldamento a pavimento che permette di ottenere il benessere termico, perché distribuisce il calore in modo graduale dal basso verso l’alto; un sistema di ventilazione meccanica controllata che fa circolare l’aria ed evita le condense; i termostati per personalizzare il livello di umidità e di calore in modo differenziato in ogni stanza.

Tanti i dettagli green per risparmiare risorse e riutilizzare gli scarti: i riduttori di flusso idrico in cucina e bagno, il compostaggio, l’addolcitore che rende potabile l’acqua del rubinetto, un sistema di grondaie che recuperano l’acqua piovana e la riutilizzano per lo scarico del wc e per l’irrigazione, gli elettrodomestici in classe A+++.

Tutto contribuisce al risparmio energetico e, di conseguenza, al risparmio in bolletta.

Un esempio di come costruire casa

Immersa in una zona boscosa e montagnosa vicino Città del Guatemala, Casa Corallo, progettata dal giovanissimo architetto guatemalteco Alejandro Paz, integra al suo interno la natura restando fedele all’intento di rispettare il bosco introducendolo nell’architettura della casa.

Il progetto è stato redatto cercando di organizzare gli spazi intorno agli alberi con il fine di non abbatterli per far posto alla casa.
La pianta è in gran parte libera e la casa si sviluppa sui dislivelli del terreno.

Entrambe le facciate longitudinali sono principalmente vetrate in modo da dare la sensazione di permeabilità verso l’esterno e cercando di integrare il più possibile la natura circostante all’interno dell’architettura.

Situato su una collina foresta densa nella zona di Santa Rosalia di Città del Guatemala, Corallo Casa integra la foresta esistente nel layout della casa. Si fonde la natura nella intervento architettonico.

Il processo di progettazione è iniziato con lo scopo di preservare gli alberi esistenti, in modo da avere gli alberi interagiscono con lo spazio abitativo.

La pianta è priva di colonne e le variazioni del livello adattarsi alla topografia esistente.

Entrambe le facciate sono per lo più di vetro per collegare l’interno con l’esterno. La componente strutturale principale è esposta concreto, che mostra la trama rustico del cassero in legno, consentendo un dialogo tra l’elemento formale e le texture della foresta “.

Un museo da esempio

Un altro esempio di arte dell’edilizia lo vediamo nel articolo: il nuovo museo messner mountain di zaha hadid, un museo costruito e certificato casaclima, questa costruzione edile rappresenta la fusione tra arte-estetica e arte tecnologica.

Questo nuovo museo costruito da un’impresa edile a 2275 metri di altezza in Trentino Alto Adige. È stato richiesto da Reinhod Messner ( ricordi la pubblicità:”Svizzero?No Novi!” Eh si proprio lui).
I temi centrali di questo museo sono l’alpinismo e le grandi pareti rocciose non dimenticando immagini e oggetti unici e irripetibili nel loro genere. Tutti questi reperti sono stati collezionati con gli anni dall’alpinista Messner.

 

Infine qui sotto il collegamento, sempre aggiornato che ti mostrerà tutti gli articoli riguardante i consigli su come costruire una casa.

 

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città storiche come Treviso, Venezia, Verona… dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin