come coibentare una casa

Come coibentare una casa? tema che è sempre in evoluzioni, ogni volta che mi fanno questa domanda mi sembra di assistere  ad una sfilata di moda di Dolce&Gabbana, dal stile tutto da capire. L’immagine di noi comuni mortali che non riusciamo a comprendere il vero bello 😀 . I certe occasioni, quando cerco di parlare di come coibentare una casa, il succo del discorso va a cadere in una corrente di pensiero poco coerente col concetto d’isolamento della costruzione edili.

Ormai il mercato delle costruzioni edili è sempre più complesso, quasi come un labirinto con l’eccezione che se sbagli percorso non puoi più tornare indietro. Diventa così fondamentale seguire il percorso corretto per evitare di gettare al vento i risparmi di una vita. Con questa premessa posso affermare, con notevole piacere che sempre più persone cercano una casa chiavi in mano.

Con questo percorso la via è già tracciata, eventualmente con qualche ritocco estetico da parte del cliente. Con questo articolo voglio rendervi partecipi di una situazione che sempre più spesso mi coinvolge emotivamente e che mi fa riflettere sulla professionalità di certe aziende edili.

Un classico esempio di casa al grezzo

Sara passato quasi due anni e con questo articolo mi torna alla memoria un preventivo di una casa al grezzo da finire. La casa era situata a Breda di Piave in provincia di Treviso, una casa che all’epoca poteva essere considerata un rischi. La casa al grezzo era costituita da due grandi cubi sfalsati e il progetto prevedeva due tonalità diverse dei cubi per accentuare questa forma tanto geometrica e precisa.

Sono stato contattato dal Sig. Flaviano che mi ha proposto di finire questo edificio e mi chiedeva un preventivo. Ovviamente non ero l’unica impresa edile ad essere stata contattata e ne ero ben consapevole. Con il sopralluogo riscontrai che l’edificio dimostrava qualche anno di inattività. Immaginate un edificio con solo i muri perimetrali il solaio e la copertura, l’erba alta del giardino con qualche fastidiosa pianta nata per volere dello spirito santo. All’interno dell’edificio era ben visibile l’abbandono: sporco, foglie e qualche ricordo del passaggio di colombi.

Già da subito il cantiere si presentava interessante, molte erano le lavorazioni da eseguire. La base progettuale iniziale, sarebbe stato il successo di quella casa.

Fare un buon preventivo è impegnativo per le imprese edili, e può rappresentare uno studio accurato dell’intervento edile. Il preventivo di “ristrutturazione” di Flaviano non faceva eccezione e dopo circa un mese di lavoro e analisi sono riuscito a portarlo a termine.

Come coibentare una casa

Dopo qualche tempo Flaviano, con una telefonata mi informava che non avevo preso il lavoro. Di solito le chiamate di questo genere finiscono presto, massimo 2 minuti e non si entra mai sui particolari del preventivo. Diversa è stata la chiamata di Flaviano che dopo avermi riferito il verdetto mi ha chiesto qualche informazione sul preventivo e più precisamente sulle motivazioni che mi avevano spinto a fare determinate scelte progettuali.

Più precisamente su come coibentare una casa. Qui si è aperto il classico vaso di pandora, e possiamo anche affermare che la maggior parte delle volte il prezzo indica la strada e talvolta sbagliata. Quale materiale scegliere una fibra o eps?   Ci sono altri materiali per isolare la casa?  Perché mi hai messo una partenza diversa? (questa domanda mi fa supporre che l’altra ditta edile non fa le partenze del cappotto correttamente) Perché nel preventivo mi parli di supporto? Perché il tuo cappotto termico per la casa ha un costo così diverso da altri?.

Tutte domande legittime che pero mi fanno pensare. Ogni volta entro in un bel dibattito professionale, entro in modalità bambino che entra in un negozio di giocattoli, è impressionante come il settore delle costruzioni edili sia diventato un settore fatto di conoscenze. Coibentare una casa non fa eccezioni, ci sono molti particolari che vanno curati per avere una reale efficienza del prodotto.

Grande attenzione va posta alla partenza del cappotto termico per evitare risalite d’umidità o infiltrazioni. Il particolare finestre rimane uno dei punti più dolenti, dove un’impresa edile deve soffermarsi maggiormente per evitare spiacevoli cavillature. La posa del rasante con successiva posa della rete, rimane ancora un grande segreto per molti :-D. Un altro grande “mistero” di come coibentare una casa sta nel supporto dove vado ad incollare il mio cappotto termico.

In questo articolo ho solo parlato di un sistema per coibentare una costruzione edile, in commercio ci sono molti sistemi per isolare casa. Tra i tanti sistemi di come coibentare una casa voglio ricordare il sistema insufflaggio che può risultare un sistema più economico ma con dei limiti di livello strutturali esistenti.

Quando dovete affidare importante come la coibentazione della vostra casa ricordativi di valutare l’impresa edile, se è professionale e competente. Il rischi non è indifferente, potete ritrovarvi a spendere molto più di quello che avete risparmiato.

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città come Treviso, Venezia… dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

come coibentare una casa

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

La nostra soluzione per te

Appartamenti in vendita

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Proin rutrum euismod dolor, ultricies aliquam nulla off maxfr mous accumsan.