fbpx

una casa in muratura portante

Attualmente ci sono, nel mercato costruttivo, molti sistemi costruttivi. Tali sistemi sono tutti validi, forse l’unica accortezza da considerare sta nel conoscere i limiti di tali sistemi costruttivi per cercare di migliorarli ulteriormente. Una casa in muratura portante non fa eccezione.

Qualche tempo fa sono stato contattato da Tommaso che doveva realizzare un’ampliamento della casa dei genitori, con lo scopo di realizzare la sua futura casa. Il progetto era ancora in alto mare ma Tommaso voleva dei consigli e dei chiarimenti sul sistema della muratura portante.

La casa dei genitori di Tommaso era situata a Trevignano in provincia di Treviso, il lotto non era poi cosi grande e nemmeno l’ingresso carrabile per il passaggio dei mezzi di costruzione. In questo cantiere l’ordine era d’obbligo se non volevamo trovarci bloccati. Infine l’abitazione di Tommaso confinava con altre case e a maggior ragione il disturbo doveva essere minimo per i vicini.

Tommaso era stato chiaro fin dall’inizio, voleva costruire una buona casa, bella ed efficiente e infine investire il giusto senza sprechi. Per questo mi aveva chiamato, voleva partire con il piede giusto. L’idea di Tommaso era di costruire una casa a due piani (era obbligato per le distanze da gli altri edifici / confini) al piano terra soggiorno cucina e un piccolo bagno con la lavanderia, al secondo piano tre camere rispettivamente da 14 mq 12 mq 9 mq e un bagno. In fase fase di realizzazione il bagno / lavanderia ha subito un piacevole ingrandimento, per il puro piacevole di Elena 😀 , la compagna di Tommaso.

Il bagno / lavanderia aveva al suo interno, oltre alle dotazioni classiche, tutto l’impianto termico e le centraline elettriche e per finire era dotata di due grandi armadi. Un vero paradiso per la compagna.

una casa in muratura portante

Un altra richiesta di Tommaso riguardava il tipo di muratura. All’inizio Tommaso voleva realizzare una casa con un semplice telaio in cemento armato e una muratura di tamponamento  in laterizio. Il professionista che seguiva la pratica gli aveva suggerito di considerare anche una muratura portante armata.

La muratura armata non è altro che i blocchi in laterizio con dei grandi fori centrali dove vanno posizionati  al suo interno dei ferri verticali e interposto sul giunto di malta dei ferri orizzontali. Il sistema è valido, basta alcune accortezze in fase progettuale e pratica, ma a Tommaso questo interessava poco per il semplice motivo che si sarebbe affidato a delle persone competenti ( un giorno mi ha detto: “prima guardo la competenza e disponibilità della persona e dopo al valore economico”)

Tommaso era molto più interessato all’aspetto energetico e di efficienza e in un secondo momento anche alla parte acustica per quanto riguardava la parete di divisione tra la sua futura casa e la casa dei suoi genitori.

Un altro tema per la casa di Tommaso che ho portato a galla è stato il tema dell’isolamento termico che nel caso della muratura portante va studiata attentamente. Dopo una grande panoramica dei materiali siamo arrivati al più classico dei bivi: eps o fibra di legno per costruire la casa in muratura portante? Per la scelta dell’isolamento ho dovuto introdurre temi tipo l’attenuazione o smorzamento, sfasamento e inerzia termica.

Forse per la scelta dell’isolamento termico per questa casa in muratura portante la fatto il tema del caldo, forse più sentito da Tommaso ma che gli ha fatto piacere.

una casa in muratura portante un semplice esempio

Tommaso era sempre un po diffidente sul costruire la sua casa in muratura portante. Personalmente l’unico mio obbiettivo è costruire bene, quindi non ho preferenze su i diversi sistemi costruttivi. Una volta che Tommaso era convito, io sarei stato soddisfatto.

Qualche tempo prima avevo letto di una scuola realizzata con la muratura portante, la conferma di un sistema efficace. Una scuola dell’infanzia composta di sei unita per una capacita massima di 180 bambini, un progetto che prima di tutto doveva essere sostenibile e efficiente dal punto di vista energetico.

Il progetto aveva anche l’obbiettivo di richiamare un importante messaggio ecologico per incoraggiare la partecipazione delle famiglie alla vita scolastica, la scoperta e l’apprendimento attraverso esperienze multisensoriali all’aperto. Tutto questo grazie ad una progettazione aperta con un tetto piano coperto per circa il 50 % di pannelli fotovoltaici, uno spazio interno aperto dove le aule dei bambini si affacciano.

Un grande piazza dove i bambini possono giocare, con giochi e alberi, le aule con le ampie finestre e gli sporti per evitare il surriscaldamento delle aule. Si percepisce subito l’attenzione all’ambiente che caratterizza il progetto, lo ritroviamo nell’impiego di materiali sostenibili e nell’adozione di sistemi di edilizia passiva.

La scuola è un vero e proprio modello di efficienza energetica e dovrebbe essere preso da esempio per tutte le costruzioni edili. La classe energetica della scuola è in A4, un vero traguardo. Questo obbiettivo è stato raggiunto grazie all’elevata inerzia termica, grazie alle pareti in muratura portante ed ai solai massivi, sistema molto importante per il contenimento delle temperature e per il corretto equilibrio temoigrometrico nel periodo estivo.

Questa scuola costruita con una muratura portante ha avuto anche alcuni riconoscimenti: Legambiente l’ha inserita tra le 10 best practice didatitalianein una pubblicazione dedicata all’Edilizia Scolastica Innovativa e Sostenibile ed inoltre ha recentemente vinto il premio speciale INTERARCH 2018 nella categoria “Architecture and Ecology” della “XV World Triennal of Architecture –  ustainable Architecture for Sustainable World”, Sofia, Bulgaria.

Tutto questo era di buon auspicio per Tommaso.

una casa in muratura portante; la riflessione

Il mio scopo con Tommaso è si, dimostrare l’efficacia del sistema costruttivo con muratura portante ma anche la possibilità di usare altri sistemi costruttivi; l’importante e conoscere affondo il sistema usato per abbinarlo correttamente ad altri materiali con lo scopo di migliorare la costruzione nel suo insieme.

Scegliere cosi su due piedi il tipo di muratura non è quindi fattibile, e necessario una attenta riflessione e un (magari veloce) conoscenza “minima” dei vari sistemi costruttivi. Qui sotto vi lascio due link: il primo link vi mostra tutti gli articoli che parlano di murature applicate alle costruzioni edili.

Il secondo link vi mostra tutti gli articoli scritti che parlano delle case passive.

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città come Treviso, Venezia ecc, dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin