fbpx

la casa e il tetto perfetto 3 parte

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Sono qui di nuovo a parlare di casa e il tetto, dopo aver percorso un lungo percorso di articoli che accennano di normative e di regola d’arte della posa.

In questo articolo voglio parlare solo della normativa, forse per alcuni questo articolo può sembrare una parte noiosa ma purtroppo necessaria per essere sicuri del particolare costruttivo tetto.

Qualcuno potrebbe trovare questa mia ossessione per le normative, e in particolar modo quelle sul tetto, un po ossessiva :-D. In verità mi accorgo sempre più spesso che le normative, se viste dal punto di vista corretto, mirano ad un obbiettivo molto più alto; la perfezione delle opere edili.

Di conseguenza posso andare d’accordo con le normative, a patto di riuscire a comprenderle a pieno.

Non posso iniziare questo articolo dimenticando gli ultimi due articoli che mi hanno tenuto impegnato con la normativa, ormai famosa in questo blog, la 11470!!

Il primo articolo dove inizio a scrive sulla normativa è l’articolo: ristrutturazione tetto 1 parte qui faccio una breve introduzione alla normativa, con una breve spiegazione delle: Membrana traspirante e altamente traspirante, Schermo freno vapore, Schermo barriera vapore;

Il secondo articolo dal titolo ristrutturazione tetto e la norma 2 parte descrivo le problematiche che possono insorgere se il tetto e le varie membrane non vengono posate correttamente.

la casa e il tetto perfetto la normativa

Oltre all’obbligo della marchiatura DOP gli schermi e membrane traspiranti trovano un riscontro normativo per quanto riguarda il campo di applicazione grazie alla ormai famosa norma uni 11470, dove si definiscono i campi di applicazione e posa in opera delle membrane.

La norma introduce i criteri consigliati al progettista per la corretta scelta dei prodotti e la posa in opera a regola d’arte in funzione del tipo di applicazione prevista. Da non dimenticare che non siamo parlando solo dei tetti ma anche delle case in legno, particolare estremamente importante visto l’uso del legno a livello strutturale.

Senza una corretta traspirazione, gli edifici avranno sempre problemi di condensa (come già spiegato nell’articolo precedente) e di conseguenza di proliferazione di batteri.

Per questo la normativa uni 11470 rappresenta un traguardo che possiamo definire “epico” per l’edilizia e per la realizzazione di nuove case, senza considerare il settore delle case in legno; infine questa normativa è fondamentale per progettisti e imprese edili in quanto protegge dal rischio di infiltrazione di acqua in copertura, oltre a consentire una perfetta regolazione termo-igrometrica.

Gli schermi e le membrane giocano un ruolo fondamentale anche per il controllo del vapore, tenuta all’aria, e al vento, diventando così una soluzione ottimale per implementare l’efficienza energetica degli edifici.

E si hai letto bene, quando parliamo di membrane parliamo anche di tenuta all’aria, altro tema già più volte trattato in questo blog.

La tenuta all’aria gioca un ruolo importante, garantisce un elevato risparmio energetico, fermando le perdite di calore, che sono una delle principali cause del peggioramento delle prestazioni energetiche.

la casa e il tetto perfetto la qualità

Come su tutti i settore anche nel mercato delle membrane per le case a subito un notevole incremento, portando nel mercato Italiano molti tipi ti SMT, con la ormai conosciuta conseguenza di un decadimento della qualità del materiale.

Una riduzione della qualità nelle membrane, mette a serio rischio l’impiego di questi prodotti, in netta contrapposizione con le mutate condizioni atmosferiche della tropicalizzazione delle piogge alla continua salita delle temperature estive, fino alla concentrazione dei raggi UV, che sottopongono gli STM a un maggior carico di lavoro.

Oggi di fatto sono necessarie delle caratteristiche prestazionali aumentate rispetto al passato, in modo da mettere in sicurezza tetti e pareti, e garantire la longevità dei sistemi costruttivi interessati nel rispetto dell’ambiente e di una migliore efficienza energetica delle nostre costruzioni edili.

L’analisi delle caratteristiche tecniche sono la base per una corretta valutazione degli schermi e membrane traspiranti per la casa, e anche qui c’è una normativa di legge che regola le prove e i test da laboratorio EN 13984.

la casa e il tetto: ricordiamo il concetto

Come potete comprendere le normative rappresentano la buona riuscita della costruzione edile, ovviamente non dobbiamo conoscerle a memoria ma capire la loro finalità.

Da sempre la progettazione e lo sviluppo degli schermi e membrane traspiranti si prefigge di assolvere a due funzioni diametralmente opposte: la traspirabilità e l’impermeabilità. Gli schermi e le membrane traspiranti per le costruzioni edili di ultima generazione, con caratteristiche di qualità aumentata, vengono realizzati pensando a rispondere nel medesimo tempo a carichi di lavoro maggiori rispetto al passato, sia in termini di traspirabilità per via del continuo aumento dello spessore degli isolanti, sia in quelli di impermeabilità dovuta alla tropicalizzazione delle piogge.

La nuova sfida dell’efficienza energetica e della salvaguardia dell’ambiente impone di adottare nuove soluzioni, come gli schermi e membrane traspiranti per le case, capaci di assicurare e migliorare le prestazioni dell’involucro edilizio rispetto ai sistemi tradizionalmente impiegati.

la casa e il tetto qualche link

Mi sembra ieri che un tetto era una semplice copertura, con una caldana, al massimo veniva posta una guaina (messa da un personale più responsabile), dei coppi posati con la malta, le cariole di malta e i secchi passati con un passa mano, lo spago tirato come una corda di violino per posare tutto in perfetta linea, tutto doveva essere perfetto all’occhio umano, particolari visivi e particolari nascosti.

Ora l’innovazione ci costringe a essere e a sapere e conoscere molteplici tecnologie e sistemi che devono integrarsi perfettamente l’uno all’altro, ma con grande soddisfazione posso affermare che questa innovazione per la casa è un passo bellissimo ed il risultato è altrettanto interessante.

È per questo che continua la mia ricerca dell’innovazione e nella compressione, purtroppo attualmente non riesco a trovare un termine o aggettivi per descrivere questo piacevole stato nel quale mi trovo in questo unico viaggio.  Qui sotto ti lascio il link sempre aggiornato con tutti gli articoli sul tema tetti (tetti classici e tetti verdi).

In alternativa ti lascio il link sempre aggiornato con tema più specifico sui tetti.

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin