fbpx

coibentazione tetto le caratteristiche

Il tetto è uno dei particolari più delicati di una costruzione edile, perché è sottoposto a tutte le intemperie e ne fa parte anche la coibentazione tetto, per questo  deve essere studiata prima su un progetto e le varie imprese devono conoscere tutti i dettagli costruttivi e tecnologie presenti nel mercato.

Le coperture possono avere diverse tipologie a seconda dell’uso o delle tradizioni dell’luogo, ci sono principalmente due tipi di tetti quelli inclinati e quelli piani. Entrambi le tipologie di tetti devono essere coibentate correttamente e anche in questo caso la posa è fondamentale per non avere problemi.

Il tetto inclinato ha un vantaggio a livello di usi, in pratica data una inclinazione la zona del tetto viene resa fruibile alle persone, recuperando spazio creando camere e bagni, insomma un vero piano calpestabile.

L’accorgimento da considerare sta nella coibentazione corretta, se non andiamo a coibentare correttamente il particolare tetto possiamo avere un piano quasi impraticabile a livello di confort. Pensiamo al periodo estivo dove molti sottotetti sono estremamente caldi (troppo caldi) e molte volte mancano anche le aperture posizionate correttamente.

coibentazione tetto i vantaggi

La copertura inclinata a molti vantaggi, vediamo di elencarli:

  1. le acque piovane possono essere allontanate facilmente
  2. Le coperture sono meno sollecitate dagli agenti atmosferici
  3. si protegge la facciata grazie agli sporti di gronda
  4. le superfici esposte a sud possono essere utilizzate come tetti solari
  5. gli sporti di gronda permettono di avere ombreggiamento strutturale
  6. per il manto esiste un’ampia scelta di materiali
  7. la durata di un tetto inclinato se eseguito a regole d’arte può durare molto

I tetti inclinati vengono ampiamente utilizzati anche per la facilità di posa dei pannelli termici o fotovoltaici che a loro volta risultano integrati nella struttura, raggiungendo un effetto estetico piacevole. Si vede molto più spesso tetti inclinati con una falda più lunga dell’altre per avere una superficie maggiore dove inserire i pannelli solari. (i nostri avi amavano la simmetria del tetto 😀 e probabilmente torneranno in vita per ricordarci la perfezione di un tempo :-)!!! ).

coibentazione tetto l’isolamento acustico e termico

Nella coibentazione tetto sono collegate molte caratteristiche che dobbiamo rispettare per avere una struttura sana e un benessere interno ottimale.

Una delle problematiche che riscontro in cantiere, è la mancanza di conoscenza. Il particolare tetto ha raggiunto una notevole conoscenza e come imprese edili dobbiamo conoscere perfettamente la posa a regole d’arte.

Ma passiamo a parlare della struttura coibentante del tetto.

Protezione termica invernale: in un tetto leggero il valore di trasmittanza termica U dell’intero pacchetto corrisponde sostanzialmente al valore U dello strato di isolamento termico; essendo le conduttività termiche dei materiali isolati normalmente impiegati ormai molto simili tra di loro, la preferenza per un isolante o per un altro non incide in modo sostanziale sugli spessori da utilizzare per la protezione dal freddo.

Protezione termica estiva: molte volte non viene ancora preso in considerazione ma è un fattore di rilevanza per avere una casa confortevole. In mancanza di materiale pesanti nel pacchetto di copertura, la capacità di sfasamento ed attenuazione dei picchi di temperatura esterna è affidata al materiale isolante utilizzato.

Per ridurre il carico termico estivo, che per un tetto è particolarmente gravoso (temperature superficiali attorno ai 70 gradi) è sempre utile inserire materiali isolanti pesanti e con adeguata inerzia termica, ossia con alta massa volumetrica ed alta capacità termica massica, in grado di assicurare uno sfasamento di almeno 9-10 ore ed in grado di ridurre le temperature di picco di almeno il 90%.

Se per la protezione termica invernale i diversi materiali isolanti ormai si equivalgono, per la protezione termica estiva gli isolanti fibrosi di origine naturale, con più alta capacità termica, garantiscono prestazioni decisamente superiori, rispetto agli isolanti di tipo sintetici.

In un tetto in legno è necessario quindi determinare lo spessore di isolamento da inserire anche in funzione della protezione termica estiva che esso riesce ad assicurare.

Un materiale isolante ad alta inerzia termica e con adeguato spessore sul lato esterno e rivestimenti interni con materiale ad alta capacita termica massiccia contribuiscono ad un valido protezione contro il surriscaldamento estivo.

 isolamento acustico dai rumori esterni: anche il tetto, come le pareti esterne, devono assicurare per legge un potere fonoisolante adeguato.

Il comportamento acustico di un tetto in legno, vista la limitata massa, può essere migliorato inserendo nel pacchetto materiali isolanti fibrosi che comportandosi come molle, sono in grado di assorbire e smorzare i rumori.

Per migliorare l’isolamento acustico nel caso di messa in opera di pannelli isolanti in polistirolo o poliuretano particolarmente rigidi, si può inserire sotto questo pannello uno strato di spessore ridotto di fibre minerali o canapa.

Devono essere evitati ponti acustici ossia collegamenti rigidi fra strati, cosi come fessure e fori. Il rivestimento interno dovrebbe essere realizzato con materiali di massa elevata.

coibentazione tetto l’isolamento altri articoli

Il tema della coibentazione tetto è vasto e complesso e ogni dettaglio è fondamentale per la buona riuscita del tetto.  Se volete isolare il vostro tetto agite con cautela e cercate imprese che conoscono almeno un minimo dei dati tecnici (tipo la differenza di un freno a vapore e una barriera vapore e dove vanno posizionati e come vanno posizionati)

Il benessere e il confort all’interno della casa valgono molto più di qualche euro risparmiato, quindi valutate bene la tecnologia da adottare per la vostra casa.

Infine dobbiamo anche considerare che un tetto ha anche funzione estetica e molte volte quest’ultima non va molto d’accordo con la funzione d’isolamento della copertura.

Qui sotto ti lascio il link sempre aggiornato con tutti gli articoli sul tema tetti, in particolar modo ti consiglio di guardare gli articoli che parlano delle coperture a verde.

In alternativa ti lascio il link sempre aggiornato con tema più specifico sui tetti.

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città come Treviso, Venezia ecc, dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Un preventivo di un’impresa edile di Treviso

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin