fbpx

Perret e il calcestruzzo nelle costruzioni

Conoscere la storia delle nostre costruzioni edili è fondamentale perché ci può insegnare molte cose, basti pensare al calcestruzzo nelle costruzioni edili. In questo articolo vado a descrivere la storia del calcestruzzo, chi e come hanno reso questo materiale interessante.

Le imprese edili lo conoscono molto bene e per loro è stato un materiale che ha portato una grandissima innovazione nel settore delle costruzioni edili, stiamo parlando del calcestruzzo. Un nome che possiamo collegare al calcestruzzo e più volte citato è Le Corbusier, la sua carierà ebbe inizio dai fratelli Perret.

calcestruzzo nelle costruzioni e Perret

August Perret aveva lo studio con i fratelli Gustav e Claude proprio al numero 2 bis di rue Franklin, all’ultimo piano del famoso edificio in cemento armato che essi avevano costruito nel 1903 e che assieme ad alcune precedenti sperimentazioni di Francois Hennebique rappresenta la prima opera architettonica realizzata per mezzo di questa innovativa tecnica costruttiva in edilizia.

Accolto con simpatia da Perret, Charles-edouard Jeannereti (Le Corbusier) si dedico con grande entusiasmo all’apprendimento di quella disciplina costruttiva che gli si rivelò poi assai più complessa e ricca di quanto avesse immaginato.

“Il cemento armato -citerà lui stesso ricordando le parole di Perret- permetterà di costruire intere città o di trasformarle a seconda delle nostre necessità”

Sempre Perret che lo introduce allo studio della matematica e della statistica, ma che gli parla anche con trasporto di artisti come lo scultore Bordelle, collaboratore di Rodin, o il pittore Maurice Denis.

Sempre Perret che lo rimprovera severo, imponendogli di studiare la storia dell’architettura nei testi di Viollet le Duc e di Auguste Choisy, e di frequentare i corsi di Lucien Magne sul gotico e sul rinascimento.

In questo modo Le Corbusier riprende la sua formazione di architetto, dividendo la giornata tra il lavoro della mattina nello studio dei fratelli Perret e il pomeriggio dedicato allo studio e frequentando i musei e le lezioni all’Ecole Des Beaux Arts.

calcestruzzo nelle costruzioni il risultato su Le Corbusier

Sono giornate di fatica e di sacrificio che egli stesso racconta in una lettera a Charles, il suo vecchio maestro e confidente di un tempo:

Le vigorose personalità dei Perret mi hanno corretto e aiutato. Con le loro opere e talvolta nelle discussioni, mi hanno detto “lei non sa niente” Sospettai che l’architettura non fosse un problema di euritmia delle forme, ma tutt’altro… che cosa? Ancora non lo sapevo. Studiai la meccanica, poi la statica: quanto vi ho studiato sopra per tutta l’estate!

Quante volte ho sbagliato e oggi con collera constato i vuoti di cui è fatta la mia scienza di architetto moderno. Ho studiato con furia e con gioia le forze della natura, perché sono convinto che questa è la strada giusta.

Sono cose difficili ma belle, queste matematiche: cosi logiche, cosi perfette!… Sul cantiere di Perret ho scoperto la realta del cemento e la forma rivoluzionarie che esso esige. Questi otto mesi di Parigi mi gridano: logica, verità, onestà, bando al ritorno verso le arti del passato.

Non è certo azzardato affermare che in questa circostanza nasce e si consolida l’idea e il pensiero di una nuova architettura, quella che il giovane Le Corbusier vede nella potenzialità del nuovo materiale e nella libertà formale che esso introduce.

Il cemento armato diventerà ben presto il linguaggio dei tempi moderni “il materiale capace di dare una forma inedita ai nuovi monumenti della modernità”.

calcestruzzo nelle costruzioni ai giorni nostri

Il cemento ha fatto passi da gigante nelle costruzioni edili facilitando cosi le imprese edili a costruire edifici sempre più complessi.

Il lancio di vendita recente di 565 Broome SoHo segna la prima opportunità di vivere all’interno di una delle celebre architetto Renzo Piano edifici s ‘a New York .

La costruzione edile di 30 piani, condominio due torri, con la sua impressionante vetro esterno trova all’interno di una griglia di ghisa luce, è destinata a diventare un complemento iconico di scena residenziale in forte espansione di New York al termine del 2018.

Progettare la costruzione edile, l’architetto ha apprezzato, la possibilità di creare un edificio che respira davvero aria e luce. Finestre di vetro curvo sfiorano angoli per una vista ininterrotta e bagni padronali sono posizionati sulle pareti di vetro perimetrali  orizzontale.

Il team di design ha anche precisato che il vetro ha un basso contenuto di ferro; questo trasmette la luce ad un tasso più elevato per la chiarezza ottimale, oltre a migliorare i livelli di luce interna. Il desiderio di Piano è stato quello di “farvi sentire come quando si vola”.

calcestruzzo nelle costruzioni oltre il vetro

L’estensione che vivono al di là del vetro per la vita all’aria aperta, alcune case sono dotate di terrazze esterne private con piscine, una costruzione edile studiata nei minimi particolari.

L’edificio ospita 115 appartamenti che vanno dal monolocale alle case quattro camere da letto, che sono state addobbata da studio di progettazione con sede a Parigi RDAI.

Superfici di lusso sono costruiti verso l’interno con sei pollici di quercia bianca listoni negli spazi di vita e bianco Calacatta Caldia con marmo acero color Eramosa nei bagni.

Tutti i residenti saranno in grado di utilizzare servizi tra cui una piscina, un centro fitness, studio di yoga, sala multimediale e una sala giochi, con un viale circolare a livello del suolo per la facilità di accesso.

Infine qui sotto il collegamento, sempre aggiornato che ti mostrerà tutti gli articoli riguardante il calcestruzzo in edilizia. I vari articoli spaziano dall’uso del calcestruzzo in edilizia tra i vari maestri della storia fino ai giorni nostri.

 

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città come Treviso, Venezia ecc dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

 

Il blog di un’impresa edile di Treviso

 

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin