fbpx

il restauro del calcestruzzo in edilizia

il restauro del calcestruzzo in edilizia la storia

Architetti, ingegneri, artigiani, imprese edili, professionisti della bioedilizia; gli attori dell’edilizia concordano su un fatto ormai consolidato: nulla è per sempre!!! e nemmeno un materiale forte come il cemento armato fa eccezione e il restauro del calcestruzzo in edilizia è diventata una materia di studio.

Il restauro del calcestruzzo in edilizia e una vera e propria materia, in questo settore non si possono commettere errori a partire dal tecnico professionista per arrivare alle imprese edili.

Quando passeggio per le città d’arte, tipo Treviso o Venezia dove l’edilizia storica la fa da padrona, vedo restauri poco compatibili e dopo poco tempo vedo quel stesso monumento appena restaurato avere già delle “imperfezioni” (per non dire altro)

Un esempio di questo principio e visibile soprattutto negli intonaci a calce di una volta, che vengono risanati con intonaci cementizi (magari fatti con solo sabbia e cemento… come rovinare la storia!!! …:-(…).

Il restauro del calcestruzzo in edilizia non fa eccezioni, il vantaggio in questo caso sta nel materiale che ha una storia (e una chimica) moderna e conosciuta.

il restauro del calcestruzzo in edilizia

Gli obbiettivi da conseguire nello studio nella progettazione e nella successiva realizzazione di un intervento di manutenzione straordinaria di un’opera in calcestruzzo armato possono essere molteplici, ma in via del tutto generale riconducibile alle seguenti macro-categorie.

Ripristinare la sicurezza strutturale dell’opera. Le azioni aggressive ambientali legati principalmente al’uso della struttura, e all’uso più eccezionale tipo sisma o incendio e senza escludere le infiltrazione d’acqua, ma anche difetti strutturali sia di tipo progettuale che esecutivo.

Pensiamo che errori di questo tipo possono portare la struttura portante della costruzione edile a superare gli stati limite e quindi a una decadimento della sicurezza interna. Questo tipo di mancanza di sicurezza obbliga ad un intervento di ristrutturazione della struttura portante, in questo caso del cemento armato.

Pensiamo ai piloni dei ponti quando hanno infiltrazioni d’acqua nell’anima del cemento, a come si riduce il diametro del ferro causato dalla ruggine.

Questi interventi di restauro del calcestruzzo in edilizi è anche un occasione per migliorare la struttura portante a livello sismico.

il restauro del calcestruzzo in edilizia funzionalità

Ripristinare la funzionalità della struttura Numerose sono le situazioni in cui un’opera, pur non presentando problemi di sicurezza strutturale possa denotare segni di alterazione e degrado che ne compromette l’utilizzo. Questo tipo di degrado lo troviamo per esempio nelle pavimentazioni industriali che non hanno adeguati giunti di dilatazioni o è sottoposto a sollecitazioni non convenzionali o straordinarie.

Questo tipo di problemi può compromettere la stabilita della pavimentazione rendendo difficoltoso o pericoloso il passaggio di mezzi o persone. Proviamo a pensare ad un piano disconnesso e all’uso di sollevatori, (magari di una certa importanza) che si trovano sul quel piano disconnesso.

il restauro del calcestruzzo in edilizia ripristinare l’estetica

Innumerevoli sono gli interventi conservativi richiesti per ripristinare l’estetica di una struttura come avviene nel caso di elementi interessati dal deposito di particolato atmosferico, da colonizzazioni biologiche (pensiamo al muschio o alla muffa), dalla presenza di efflorescenze saline , da macchie di natura congenita e più frequentemente da espulsioni di porzioni di calcestruzzo come conseguenza della corrosione delle armature indotta dall’azione dell’anidride carbonica dell’aria.

Mi viene subito in mente il cimitero progettato da Carlo Scarpa in provincia di Treviso.

Il complesso funebre monumentale ‘Brion’, a San Vito di Altivole, fu commissionato all’architetto-designer Carlo Scarpa da Onorina Brion Tomasin in memoria dell’amato coniuge Giuseppe Brion, prematuramente scomparso.

La tomba monumentale fu commissionata a Scarpa nel 1969, che vi lavorò fino al 1978, anno della sua morte avvenuta in Giappone. Lo stesso Scarpa volle essere sepolto in questo luogo, in posizione appartata del complesso monumentale.

Il cimitero del piccolo paese, a poca distanza da Asolo e con sullo sfondo le gobbosità dei colli Asolani e più in là l’imponente mole del monte Grappa, si trova in posizione isolata nella campagna coltivata.

Se andiamo a vedere il cimitero noteremo come il cemento ha una funzione estetica. Questo cimitero situato a Treviso dimostra la necessita di manutenzione dell’opera in cemento, la conseguenza può essere un degrado con una possibile perdita delle opere.

il restauro del calcestruzzo in edilizia e Carlo Scarpa

Il complesso funebre monumentale ‘Brion’, a San Vito in provincia di Treviso è un classico esempio di come il calcestruzzo subisca un degrado estetico dovuto alle precipitazioni atmosferiche e con una mancanza di manutenzione l’opera perde completamente il suo valore estetico.

Dobbiamo anche sottolineare che una corrente “artistica” trova questo “degrado” una forma d’invecchiamento positiva.

Quest’ultimo principio si può spiegare facilmente con il proverbio:

Saper invecchiare è il capolavoro della saggezza, e una delle cose più difficili nell’arte difficilissima della vita.
Henri Frédéric Amiel,

Possiamo affermare che il complesso funebre monumentale ‘Brion’, a San Vito in provincia di Treviso è invecchiato molto bene senza subire grossi restauri.

il restauro del calcestruzzo in edilizia; la durata

Quando si restaura un opera in calcestruzzo dobbiamo quindi considerare quale tipo di restauro vogliamo perseguire: un restauro per la funzionalità, un restauro strutturale, o un restauro estetico.

A prescindere dal tipo di restauro dobbiamo anche stimare il tempo di degrado dopo il restauro e sulla base di tale valutazione eseguire una stima economica.

Tutto questo è molte volte difficile da valutare, pensiamo ai beni artistici del nostro paese.

Il professionista in collaborazione con l’impresa edile deve impegnarsi ad eliminare le cause del degrado o a limitare la causa del degrado, pensiamo ad un’infiltrazione d’acqua.
Ho già scritto articoli sul calcestruzzo e qui sotto vi lascio il collegamento, sempre aggiornato che ti mostrerà tutti gli articoli riguardante il calcestruzzo in edilizia. I vari articoli spaziano dall’uso del calcestruzzo in edilizia tra i vari maestri della storia fino ai giorni nostri.

 

In questa epoca dove sempre più spesso si cerca la qualità delle costruzioni, un Impresa edile deve essere professionale e sempre aggiornata soprattutto in città come Treviso, Venezia ecc, dove la storia ci ha lasciato un patrimonio culturale.

Un preventivo di un’impresa edile di Treviso

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin